Domande e Risposte

Un invito agli appassionati ad interpellarci, o anche per mettere in risalto semplicemente le esperienze di ognuno di Voi, vissute sul campo…solo confrontandosi si riuscirà a crescere sempre di più come carpisti.

Soprattutto siamo a disposizione per eventuali approfondimenti su prodotti, luoghi di pesca (itinerari italiani e non) sulla maniera migliore per affrontarli, su come realizzare una determinata montatura, o semplicemente per discutere di quello che più ci piace della nostra disciplina; certi che ad una vs. domanda “corrisponderà” sempre e co- munque una ns. risposta immediata.

Tutti noi del BTB8 Team Milo saremo orgogliosi di mettere a disposizione le nostre esperienze, per instaurare un dialogo produttivo ed eventualmente “conoscerci di persona”; tutto questo è possibile partendo dal presupposto che alla base c’è e ci deve essere un reciproco rispetto. Una sana collaborazione è sempre vincente!

Inviate le Vostre richieste all’indirizzo mail info@milo.it.

68 thoughts on “Domande e Risposte

    1. Ciao Andrea, la centralina BTB8 ha una copertura ultile oltre i 400 mt. inoltre questo “apparecchio sofisticato” è provvisto anche dell’opzione a vibrazione. I metri segnalati sono effettivi…riscontro, fra l’altro, fatto sul “campo”. Gli avvisatori BTB8 sono eleganti e di prestigio, soprattutto …risponderanno concretamente alle tue esigenze. In bocca al lupo!

      Glauco

  1. ciao Glauco , scusa il tu ma mi sembra di conoscerti da una vita leggendo i tuoi articoli , ti chiedo un info che mi assilla da un pò : prendendo un mix gia pronto , di qualsiasi marca , posso aggiungere aminoacidi , dolcificanti e palatanti oppure vado oltre a incrementare il costo anche a caricare troppo la pallina cosi da rischiare il rifiuto da parte del pesce , oppure , nelle giuste dosi questo può aumentarne l’effetto ? ti chiedo questo perchè nelle confezioni in vendita non vi è scritto se questi ingredienti vi sono gia e nel caso in che dosi . tiringrazio e saluto Paolo di bologna .

    1. Ciao Paolo, se si tratta di un mix 50/50 puoi aggiungere tranquillamente uno stimolatore d’appettito. Con un mix di base classico eventualmente puoi aggiungere farine ricche di proteine e minerali. Calcola sempre che non devi andare oltre la soglia del 35% come livello proteico. Per quanto riguarda i liquidi rispetta sempre quanto è consigliato nei vari flaconi. Ci sono mix invece che sono già completi di tutto, però fossi in te non li utilizzerei “puri”. E’ consigliabile “spezzarli” andando ad integrare nel mix del pastoncino proteico (volendo anche un 20/30%). Tieni in considerazione che una boilie troppo carica diventa repellente. Per quanto riguarda il dolcificante non mettere più di 3/4 ml per kg. Puoi mettere nei liquidi anche degli amminoacidi, ma non esagerare 10/15 ml sono più che sufficienti. In ogni modo realizza delle boilie semplici, poi di volta puoi apportare magari delle modifiche. L’importante è usare farine fesche e di qualità. Se per caso ti servissero ulteriori chiarimenti scrivimi pure qui, sarò ben lieto di risponderti. In bocca al lupo! Glauco Grana

  2. Buongiorno, so che farvi questa domanda è come chiedere all’oste se il suo vino è buono, ma vorrei qualche parere su una canna che avete a catalogo, la Cruncher Carp da 2,5 lb. On line viene offerta a un prezzo decisamente basso, quindi è molto conveniente penderne un paio per completare le mie batterie, ovvio che non mi aspetto niente di straordinario però l’interrogativo circa l’affidabilità è spontaneo.
    A voi la risposta.
    grazie e cordiali saluti

  3. Ciao Fabrizio,
    la Cruncher Carp non tradirà le attese, in quanto è una canna estremamente godibile e al contempo robusta. La versione da 2,5 lb è addatta per godersi in pieno il combattimento, in quanto è particolarmente sensibile; nonostante questo gode di una buona riserva di potenza. L’importante è conoscere bene la propria canna, in quanto deve essere come il prolungamento del braccio. Ho capito che sei un amante delle canne morbide, e la canna in questione ti regalerà sicuramente delle “grosse” soddisfazioni. Monta passanti che non alterano il nylon, e la placca porta mulinnello può ospitare volendo anche i “big pit”. In ogni modo andrei ad equipaggiare la Cruncher Carp con un mulinello di media grandezza. Con queste canne puoi pescare con fiducia indipendetemente dall’ambiente. In bocca al lupo! Glauco Grana

    1. Non sapevo che fosse una canna morbida, d’altra parte se non le provi non puoi sapere nulla di nessuna canna, devo quindi passare oltre e cercare qualcosa di più progressivo. Che mi dici della Kerak?
      Ciao

      1. Ciao Fabrizio,
        per quanto riguarda la Kerak Carp è sicuramente più completa rispetto alla Cruncher Carp, in particolare la 13′ da 3lb. Se non hai esigenze particolari ti consiglio comunque quella in 2 pezzi. La canna in questione gode di una buona riserva di potenza e di un’azione “armonica”. Monta passanti che ti permettono di usare in bobina sia il nylon oppure la treccia. In caso di ulteriori approfondimenti scrivimi pure qui; se puoi dimmi dove peschi…così riesco ad esserti più di aiuto. In bocca al lupo! Glauco Grana

  4. Ciao Fabrizio,
    sempplicemnte ti consiglio di puntare su Crancher Carp 3 lb. Molto più grintosa e adatta a tutte le situazioni di pesca. Così che puoi lanciare qualsiasi pionbo senza alcuna difficoltà. La kerak è una tipologia di canna completamente diversa, fra l’altro più adatta per il Catfishing. Per ulteriori chiarimenti non esitare a scrivermi qui; in bocca al lupo! Glauco Grana

    1. Intanto grazie per le risposte. La mia ricerca è per delle 2,5, da 3 e 3,5 ne ho altre. Da quanto mi dici la Cruncher Carp è troppo morbida per cui andrei sulla Kerak Carp, quindi vorrei capire la differenza tra le due. Per quel che riguarda i posti, pesco solo nel libero e in particolare in vecchie piccole cave con pesci non grandi.
      Ciao

      1. Ciao Fabrizio, la 2,5 Kerak Carp è più grintosa rispetto la Cruncher Carp; inoltre è meglio rifinita. In ogni modo la Kerak Carp due pezzi permette ugualmente di goderti appieno anche un pesce di piccole medie dimensioni. La Kerak Carp si differenzia anche perchè risulta più leggera e naturalmente più sottile. A risentirci presto , mandami anche delle tue foto catture. In bocca al lupo. Glauco Grana

  5. sale a tutti vorrei una delucidazione se possibile vorrei sintonizzare il mio nuovo avvisatore btb8(IL QUARTO DI COLORE GIALLO) ma nn riesco propio a farlo come devo fare? grazie anticipatamente a tutti! a proposito VANNO BENISSIMO!!!!!!!!!!!

  6. Ciao Enrico,
    a seguire spiegazione completa per sintonizzare centralina con avvisatore:
    Accendiamo gli avvisatori e li sistemiamo nell’ordine di colore in cui vogliamo programmarli sulla ricevente; togliamo ora il tappino di gomma marcato con la lettera “S” situato sopra alla centralina e la accendiamo. Aiutandoci con uno stuzzicadenti, a cui avremo preventivamente tagliato la punta, andremo a premere per circa tre secondi il micro pulsante che si trova all’interno del foro che era sigillato dal gommino; il lampeggio simultaneo dei 4 led colorati ci indica che siamo entrati nel set up di programmazione. Premiamo brevemente di nuovo il pulsante con lo stuzzicadenti e il primo led a sinistra si accende a luce fissa, a questo punto aiutandoci sempre con lo stuzzicadenti faremo suonare l’avvisatore da accoppiare ovviamente dello stesso colore. Ora il led sulla centralina inizia a lampeggiare e premendo ancora il pulsante la luce si fisserà per pochi istanti indicandoci l’avvenuta memorizzazione, accendendo poi il led successivo per accoppiare il secondo segnalatore. Continueremo con la stessa procedura fino alla memorizzazione del quarto avvisatore, a questo punto siamo pronti ad utilizzare il nostro set.
    P.S. La scelta di utilizzare uno stuzzicadenti situa nella semplicità ed economicità di reperirlo e soprattutto perché il legno di cui è fatto è un ottimo isolante elettrico, e quindi ci può evitare spiacevoli inconvenienti (cortocircuito) quando lo andremo ad infilare nella centralina elettronica.
    Hai fatto la scelta giusta, questi avvissatori ti daranno le giuste soddisfazioni. A risentirci presto, mandami delle tue foto cattura. In bocca al lupo Glauco Grana

  7. Buon giorno!
    Vorrei chiedere a Glauco Grana se mi puo’ dare qualche consiglio.
    Abito a nizza da qualche tempo e ho vicini molti bei laghi tra cui il mitico Cassien, nel quale ho fatto una bella uscita l’autunno scorso, ma siccome faccio il cuoco il mio tempo e’ sempre limitatissimo e quindi, leggendo questo sito ho capito che conosci il piccolo lac du broc, non ci ho mai pescato ma mi sembra carino,potresti darmi qualche consiglio sul dove e come affrontarlo per fare delle pescate in giornata? Devo pasturare un po’ prima? considerando che potrei andare solo una volta alla settimana o tutto in giornata?
    Grazie mille a presto.
    Francesco

  8. Ciao Francesco,
    sono concorde con te, il lago “Le Broc” è veramente meraviglioso e ne vale veramente la pena. In questo ambiente acquatico vi sono carpe di rara bellezza e alcune arrivano a pesare fino ai 30 kg. Considera però che le carpe subiscono un’influenza piscatoria costante da tempo e trattandosi di un ambiente non tanto grande, tale fenomeno va a incidere, naturalmente, sui comportamenti e le attività delle carpe.
    E’ un ambiente che conosco abbastanza bene (anche se non l’ho frequentato parecchio) perché ho avuto modo di vederlo quando le sue acque si erano abbassate di parecchio; cosicché sono riuscito a focalizzare i settori migliori.
    Uno degli spot più interessanti è quello di fronte alla Lodge, lì troverai ad una distanza di circa 30 metri una secca (però non pescare davanti a quest’area rialzata, fai cadere l’inganno nella parte dietro, comunque non troppo in profondità). Considerando questo settore di pesca, le altre insidie le andrai a posizionare spostandoti di 20 metri sulla tua destra e lanciandone una sugli 80 metri e un’altra più avanti ancora di una decina di metri (zona poco profonda). Non è necessario fare una pasturazione preventiva e le mangiate si verificheranno soprattutto durante le ore notturne. Le pasturazioni devono essere sempre fatte a largo raggio e lanciando in acqua un numero esiguo di boilies. Usa esche di qualità, poche ma buone. Inoltre, tieni in considerazione che è possibile pescare di notte solo nel fine settimana (Venerdì/Sabato/Domenica). Serve un permesso, che però deve essere rilasciato dall’Associazione che gestisce il lago. Ti faccio un grosso in bocca al lupo e non trattenere le carpe nel carp sack in quanto è rigorosamente vietato…e non mancano i controlli. Mandami le foto catture…hanno una livrea spettacolare.
    Glauco Grana

    1. Caro Glauco
      grazie mille per la tua disponibilita’ e i tuoi consigli.
      Per quanto riguarda il permesso, ho gia la carte de peche e il carp sac non l’ho mai avuto. tanto penso che sia solo un discorso di foto, di giorno o di notte le emozioni che proviamo rimangono comunque indelebili dentro di noi.
      Se la lodge e’ quella casetta a circa meta’ lago in sponda est forse ho capito.
      comuque ho fatto un po’ di plumbing nella spoda opposta setimana scorsa ed e’ quasi impossibile pescare di la in quanto ci sono degli erbari immensi dappertutto, quindi domani mi dedichero all’altra sponda e settimana prossima in pesca cosi posso andare a colpo diretto senza disturbare troppo. Che ne pensi dei frolic? boo io ci provo poi ti faro’ sapere e in caso di cattura ti mandero’ le foto.
      Ancora i miei piu’ sentiti ringraziamenti e se capiti da queste parti magari chissa’??? le Broc e’ la.
      A presto.
      Francesco

      1. Ciao Francesco,
        al Lac du Broc mangiano prevalentemente di notte, però qualche partenza si fa anche di giorno. Ti conviene in ogni modo fare del plumbing, e ti consiglio di non pescare in profondità. Appena sei fuori dalle secche, puoi arrivare anche a delle profondità superiori ai 15 metri (zone poco produttive). Poi, sicuramente pescare con un’esca alternativa ti consentirà di essere più performante. I Frolic vanno benissimo, fagliene trovere ancuni spezzettati magari lanciandoli in acqua con il classico sacchetto in pva. Le acque del Broc sono molto chiare, sfrutta dei materiali “camou” e utilizza dei terminali in fluorocarbon. Aspetto le tue foto, in bocca al lupo. Glauco Grana

        1. Ciao Glauco!
          Ho trovato la zona che mi dicevi, l’ho sondata un po e se tutto va bene settimana prossima saro’ in pesca.
          Ho visto un paio di salti, quindi il pesce comincia gia ad essere attivo anche se l’acqua e’ ancora un po fredda.
          …..Al mio ritorno alla macchina, ho incontrato dei pescatori locali, ho chiesto qualche informazione e uno di loro mi dice : ” guarda e’ qui il pesce!” io pensavo a qualche gardon a cose del genere, invece , apre un sacchetto e dentro una cuoio marrone scuro sui 7 8 kg. ancora boccheggiante, inizialmente ho pensato, be se l’ha presa semplicemente con un po di mais in pieno giorno qualche chance ce l’ho! e poi lo sconforto, alza la carpa per le branchie, e tutto fiero mi mostra il suo trofeo… sbranchiata e sventrata viva e ancora boccheggiante.
          A questo punto mi sono chiesto, ma come: la notte no, il carp sac no, un sacco di divieti per noi carpisti e poi alla gente comune del posto e’ concesso tutto?
          ti giuro che questa cosa mi ha proprio fatto gelare il sangue.
          Ciao e a presto e spero con notizie piu’ felici di queste.
          Francesco.

          1. Ciao Francesco, ciò che mi hai scritto mi spiazza alquanto; comunque c’è sempre chi riesce a distinguersi per azioni poco edificanti, o neglio negative. Succede purtroppo…e, peccato perchè l’ambiente ed i suoi pesci sono meravigliosi. Aspetto tue nuove, fammi sapere…Vedrai, che nel settore preso in considerazione, ti regalerà delle belle e pesanti soddisfazioni. in bocca lupo, aspetto le tue foto. Glauco Grana

  9. grazie mille Glauco!nn preoccuparti ti mandero qualche foto!ci tengoo a precisare che sono un fans sfegatato dell M class sono circa 15 anni che uso solo roba milo ( nn ho un pezzo che nn porti il vostro marchio,tutta la mia completa attrezzatura potrebbe fare invidia a qualche vostro tester) NN VOGLIO SEMBRARE SCONTATO MA SIETE FANTASTICI!!!!! siete una ditta serissima,nn mi sono mai trovato sosi bene sopratutto per il rapporto che c é tra qualita e prezzo! CONTINUATE COSI!!!!!!!!!!

  10. Ciao Enrico,
    aspetto le tue foto cattura. Grazie a te, per aver continuato a scegliere nel tempo i prodotti Milo. Oltre ai materiali/prodotti come Ditta ci teniamo ad instaurare con gli appassionati un rapporto di fiducia…e sarò bel lieto magari, di incontrarti sullle sponde di qualsivoglia luogo di pesca. Alla base del team Milo c’è il rispetto per gli altri pescatori, per tutto quello che ci circonda una volta in pesca e non solo. La nostra forza è fatta di passione e di umiltà…un passo dopo l’altro per raggiungere ambiziosi traguardi. A risentirci presto, e come dico sempre… Avanti Tutta! Glauco Grana

  11. Ciao Glauco.
    Lunedi mi sono svegliato alle 4 dopo aver dormito solo un ora, alle 5.30 ero in riva al Broc e dopo una mezzora in pesca, meteo buono fino alle 11 circa poi vento forte e gelido e nubi.
    …. “Le Broc Buona la prima”
    Postazione quella che mi hai consigliato, canna di di sinistra sotto riva in un canalone subito dopo degli alberi sommersi con un quarto di frolic pop up e un po’ di metod casalingo, centrale subito dopo la secca, mezza tutti frutti e mezza pop scopex e destra un po piu’ lontana con un frolic intero.
    Alle otto prima partenza nel canalone , ferrata e rottura del terminale in treccia sottile,probabilmente lesionato da qualche roccia… peccato.
    Dopo un oretta, un po di amaro in bocca, magiata sulla centrale, e’ veramente pesante, la tengo per 10 min, arriva fino a 3 4 metri da me e….tac slamata un vero peccato perche’ sicuramente passava i 15 kg.
    ancora un ora e questa volta sul frolic, sta volta c’e’ e non scappa, quasi 14 kg una bella specchi.
    non molto e ancora una partenza sta volta una piccola ma arrabbiatissima specchi di 4 kg che piu’ che una carpa sembra un pesce palla, foto e subito in acqua.
    di nuovo la canna centrale, e ancora una volta un bel pesce ma come prima arrivata a pochi metri, tac slamata.. allora penso che non e’ stata una casualita’ e subito cambio il terminale il terzo pesce ancora su queSta canna e’ una bella reginetta di 6 kg sta volta il terminale a funzionato a dovere. Ancora un paio di mangiate ma a vuoto completano la giornata, alle 17.00 troppo infreddolito ma veramente felice per la giornata chiudo tutto e torno a casa da mia moglie al calduccio.
    PER TUTTO CIO’ RINGRAZIO TE che mi hai dato degli ottimi consigli e Le Broc che mi ha fatto vivere delle bellissime emozioni le carpe erano veramente attive, non ho mai vista saltare cosi tanti pesci nell’arco di cosi poco tempo,veramente un lago stupendo, la taglia di cio che ho preso non e’ alta, ma comunque dei pesci vesamente forti e sani.

    Un piccolo aggiornamento: SI PUO’ PESCARE ESCLUSIVAMENTE DI GIORNO DA UN’ORA PRIMA DELL’ALBA A UN’ORA DOPO IL TRAMONTO, IL GUARDIA PARCO E’ COMUNQUE UNA PERSONA GENTILE E LA MEZZORA IN PIU’ E’ SICURAMENTE TOLLERATA MA MEGLIO NON ABUSARE LE UNICHE CONCESSIONI PER LA PESCA NOTTURNA SONO GLI ENDURO ORGANIZZATI DA QUALCHE ASSOCIAZIONE, IL NO KILL E’ D’OBBLIGO E COMUNQUE PER QUALSIASI SEGNALAZIONE MI E’ STATO LASCIATO UN NUM. (VISTO CHE GLI HO RACCONTATO L’ACCADUTO LA VOLTA PRECEDENTE ) E’ +33 664052311.
    SE AVETE BISOGNO DI ALTRE INFO, SONO A DISPOSIZIONE,VISTO CHE SONO IN LOCO POSSO CHIEDERE E RIFERIRE.
    spero di essere d’aiuto.
    Ancora grazie mille.
    Ti mando le foto non tanto belle, ma da solo devo ancora perfezionarmi.

    A presto ,Francesco.
    Ti

    1. Complimenti Francesco, ho ricevuto anche le tue foto, le andrò a pubblicare sul blog Milo…sapevo che avresti fatto centro…I pesci del Lac Du Broc hanno una livrea unica, e come dici tu…sono veramente forzuti. Ti consiglio, spassionatamente di controllare ad ogni lancio la punta degli ami, perchè con quel fondale fatto di sassi, si deteriorano facilmente. Grazie per davvero del tuo aggiornamento…potresti mandarmi via mail una copia del regolamento? Tu il permesso dove l’hai fatto? Potresti mandarmi anche, alcune foto del lago, panoramiche…solo per rendermi conto del livello dell’acqua. Restiamo in contatto, perchè il Broc come posto di pesca mi ha sempre entusiasmato. A risentirci presto, resto in attesa di tue nuove…In bocca al lupo, Glauco Grana

      1. Ciao Glauco, scusa ma con il week end di pasqua stiamo lavorando un esagerazione ma ti prometto che ti faro avere al piu’ presto tutte le informazioni.
        La carte de pesce io l’ho fatta da decatlon a Nizza e costa 85 euro dal 1 gennaio al 31 dicembre e’ valida per 74 dipartimenti, quasi tutto il sud della francia ovviamente compreso anche Cassien (dove forse faro’ qualche giorno a fine mese) comunque ti faro’ avere altri recapiti ed altre notizie.

        Buona pasqua e a presto

        Francesco.

        1. Ok Francesco, aspetto tue nuove, perchè mi piacerebbe tornare sulle sponde del Lago du Broc. Intanto grazie per le tue informazioni. Contraccambio gli Auguri di Buona Pasqua. A risentirci presto Glauco Grana

  12. ciao glauco! scusa per il disturbo ma nn riesco a vedere dove sono le mie foto? dove la hai pubblicate? GRAZIE!!!!!!!!!!

  13. Ciao Enrico, a breve le troverai nella Fans Gallery, ne ho inserita una anche dove sei immortalato con la tua bambina. Complimenti ancora. Quando ne hai altre mandamele pure, le aspetto. Grazie, in bocca al lupo. Glauco Grana

  14. FANTASTICHE!!!!!! Caro gialluca il prossimo fine settimana si riparte, stesso lago stesso posto stessa gente,sto preparando una pescata PREPOTENTE!!!! speriamo di riusccire ad immortalare qualche big! CIAO!

  15. Ciao Enrico, sono sicuro che farai delle altre catture importanti. L’importante è credere sempre fino in fondo in quello che si fa…con determinazione e un passo alla volta…e anche le più grosse “arriveranno”! In bocca al lupo e Buona Pasqua. Glauco Grana

    1. Buona pasqua anche a te! con loccasione ti vorrei fare una domanda:secondo te é troppo presto per usare le tiger(TI PREMETTO CHE QUESTO LAGO é INFESTATO DA AMUR)….tu come le prepari? usi un dolcificante? quanto tempo le lasci a bagno? quanto le quoci?. Ti sembreranno domande banali, ma un consiglio da chi ne sa piu di me é sempre gradito. GRAZIE PER LA PAZIENZA!!!!

  16. Ciao Enrico, innanzitutto ti ringrazio per gli auguri. Se si tratta di un lago infestato di amur è una “bella cosa”…Per quanto riguarda le tiger effettivamente rendono meglio quando la temperatura guadagna qualche grado in più. Però, puoi iniziare con fiducia a insiare quelle erbivore con le tiger nut, e se ce ne sono veramente tante puoi andare con la mano pesante in fatto di pasturazione. Occorre lasciare le tiger a bagno almeno 24 ore, poi bisogna cuocerle per almeno 30 minuti. Oppure puoi cuocerle per circa 15/20 minuti poi le lasci raffreddare, aggiungi un pò d’acqua e rimmetti a bollire il tutto per altri 15/20. Lascia poi le tiger nella sua acqua, non importa aggiungere nulla. Ti consiglio di lasciare il potere adescante al naturale…I tuberi in questione sono più efficaci senza additivi, decisamente utilizzale così come sono. Poi mettile dentro in un secchio (sempre con la sua acqua di bollitura)e chiudile con un coperchio ermeticamente, inizieranno a fermentare producendo una sostanza collosa…Con gli amur cerca di essere costante nella pasturazione. In bocca al lupo, e fammi sapere come è andata…Glauco Grana

  17. Salve a tutti, vorrei porre una domanda a Glauco Grana e a chiunque altro sia informato.
    Vorrei provare a frequentare il lago francese Chartreuse dopo aver visto alcune foto su internet…Veniamo al dunque: Vorrei se possibile avere qualche consiglio su come affrontarlo, che esche utilizzare e il periodo ottimale.Grazie mille. Gregorio

    1. Ciao Gregorio,
      il Lago Chartreuse è veramente ad hoc per il carpfishing. Ti posso assicurare che ne vale la pena. Attenzione al periodo, perchè è un ambiente acquatico che subisce parecchio l’influenza delle montagne circostanti. Quindi meglio affrontarlo a Primavera inoltrata, così da poter trovare le carpe in piena attività. Considera che nel lago ci sono diverse Carpe Erbivore…e come tu sai sono una specie dominante. Troverai zone (poco profonde) abitualmente frequentate da tanti amur e altre dove stazionano diverse carpe, alcune di queste di peso notevole. Non usare boilies troppo cariche perchè rischi di chiamare sullo spot i grossi siluri che convivono con le beneamate. Considera inoltre che si tratta di un luogo a forte pressione piscatoria, pertanto le presentazione devono essere rigorosamente alleggerite o ad assetto neutro. Utilizza fili robusti e ami molto resistenti…bada al sodo. In bocca al lupo…Glauco GRANA

    1. Ciao Francesco, è molto semplice sintonizzare i segnalatori Ektron. per quanto riguarda la centralina, nel vano dove vanno sistemate le pile, troverai quattro piccole linguette..a tuo piacimento gli darai una disposizione (magari tutte verso l’alto). Disporrai nello stesso ordine anche le linguette del segnalatore acustico, in particolare le prime 4 (che sono numerate). Non ti resta che provare per verificare se la centralina cattura il segnale dell’avvisatore. In ogni modo non puoi sbagliare. Inoltre, sono segnalatori che durano “una vita” ancora oggi li uso, e mi hanno ripagato alla grande. Non esitare a contattarmi sono a disposizione, in bocca al lupo. Glauco GRANA

  18. Ciao,
    mi serviva un chiarimento riguardo la Carp Attack 12′ 3 lb. Io ne ho due e le ho comprate a distanza di 7-8 mesi. Ho notato una differenza: in una canna la fantasia (disegno fatto a treccia)va dal mulinello al primo anello, mentre nell’altra canna va dal mulinello fino a 20 cm dal primo anello. E’ normale questa diversità estetica tra le due canne? o mi hanno fregato?

    Grazie, attendo risposta.

  19. Ciao Lorenzo,
    tutto ok, no assolutamente qualche differenza nella lavorazione del carbonio…o nei rivestimenti ci sta…specie quelle che hanno sfumature evidetenti per rendere la canna ancora più accattivante,dal punto di vista estetico. Però, badiamo al sodo…la Carp Attack è valida per ogni situazione di pesca; e hai fatto bene a puntare di nuovo su questa tipologia di canna. Nella caccia alle carpe…i troppi fronzoli non servono; essenzialità è la carta vincente. In bocca al lupo. Glauco GRANA

  20. Salve Glauco,devo risintonizzare la mia centralina btb8….mi si sono scaricate le pile durante una sessione,sono tornato e le ho cambiate,riaccedo la centralina,e mi iniziano a lampeggiare in sequenza le 4 luci rosso verde blu e giallo…. tolgo il tappino sopra,clicco il reset,lampeggio simultaneo di tutte le luci,cliccodi nuovo il tasto teset,si accende fissa per un secondo la prima luce del segnalatore rosso e poi mi tornano subito a lampeggiare in sequenza le spie…e non riesco a settarli….dove puo essere il problema o il mio errore???
    Grazie mille

    1. Ciao Nicola..
      esegui i seguenti passaggi…e vedrai che riuscirai a risintonizzare la centralina con i segnalatori.
      Occorre dapprima accendere gli avvisatori e li sistemeremo nell’ordine di colore corrispondente ai led sulla centralina. Poi, togliamo il tappino di gomma marcato con la lettera “S” situato sopra alla centralina e la accendiamo. Aiutandoci con uno stuzzicadenti, al quale avremo preventivamente tagliato la punta, andremo a premere per circa tre secondi il micro pulsante…(si trova all’interno della sede che risultava opportunamente protetta dal gommino). Di conseguenza il lampeggiare simultaneo dei 4 led colorati ci indica che siamo entrati nel set up di programmazione.
      Premiamo di nuovo il pulsante con lo stuzzicadenti e il primo led a sinistra si accenderà emettendo una luce fissa; a questo punto aiutandoci sempre con lo stuzzicadenti faremo suonare l’avvisatore da accoppiare ovviamente dello stesso colore. Ora il led sulla centralina inizia a lampeggiare e premendo ancora il pulsante la luce si fisserà per pochi istanti indicandoci l’avvenuta memorizzazione. Accendendo, in seguito, il led successivo si va ad accoppiare il secondo segnalatore. Continueremo con la stessa procedura fino alla memorizzazione del quarto avvisatore; a questo punto siamo pronti ad utilizzare il nostro set.
      P.S. La scelta di utilizzare uno stuzzicadenti situa nella semplicità ed economicità di reperirlo e soprattutto perché il legno di cui è fatto è un ottimo isolante elettrico, e quindi ci può evitare spiacevoli inconvenienti (cortocircuito) quando lo andremo ad infilare nella centralina elettronica.
      Non esitare a contattarmi ancora; fammi sapere se è questione di sintonizzare nuovamente o quant’altro.
      Resto in attesa di tue nuove.
      In bocca al lupo
      Glauco GRANA

  21. Se io ho comprato i boiles il giorno giovedi 20 agosto posso durare dentro un sacchetto fino a domenica che devo ritornare a pescare
    Me ditte perfavore se vanno bene?
    Grazie mille

    1. Ciao Riccardo,
      conservare le boilies nel suo sacchetto va benissimo, l’importante è sigillarle(magari con un grosso elastico) in modo che conservino freschezza. Tenendo il sacchetto aperto si disidratano e perdono in parte il loro potere catturante, diventano meno performanti. Altrimenti per conservarle a lungo puoi metterle in un barattolo provvisto di coperchio ermetico, così che non avrai nessun problema di sorta nel tempo. Considera che le esche, quando si va a pesca e non solo, è sempre meglio tenerle in un posto all’ombra.
      In bocca al lupo
      Glauco GRANA

    1. Ciao Riccardo,
      se si tratta di boilies commerciali non importa metterle dentro al freezer. Basterà chiudere ermeticamente la confezione e tenere le esche in un posto al fresco. Trattandosi invece di self made necessariamente vanno messe in frigo, specie se sono state costruite con pochi conservanti. Considerando anche il gran caldo e nell’eventualità che siano esche maison risulta conveniente (al rientro della pescata)rimetterle in frigo. Oppure se le lasci asciugare in via definitiva assicurati che restino costantemente in un luogo all’ombra. Diventeranno più dure…ma cattureranno ugualmente.
      In bocca al lupo
      Glauco GRANA

  22. Ciao Riccardo,
    se si tratta di boilies commerciali non importa metterle dentro al freezer. Basterà chiudere ermeticamente la confezione e tenere le esche in un posto al fresco. Trattandosi invece di self made necessariamente vanno messe in frigo, specie se sono state costruite con pochi conservanti. Considerando anche il gran caldo e nell’eventualità che siano esche maison risulta conveniente (al rientro della pescata)rimetterle in frigo. Oppure se le lasci asciugare in via definitiva assicurati che restino costantemente in un luogo all’ombra. Diventeranno più dure…ma cattureranno ugualmente.
    In bocca al lupo
    Glauco GRANA

  23. Bonjour

    je suis sur le point acheté une milo réf 2080,au prix de 200€ pouvez vous me dire ci c’est une bonne affaire et une bonne canne, c’est pour faire des concours

  24. volevo chiedere se va bene questo method di pastura:
    method—> farina di mais—> pellet—-> frolic + not smog (fish)

    saluti da Matteo

  25. Ciao Matteo,
    beh usiamo innanzitutto un insieme di sfarinati…ok la farina di mais, utilizzane circa 250 grammi; però dovrai impiegare dei pellettini micro 1/2 mm perchè nel mix hanno un’azione slegante. I frolic, invece, li devi ridurre a farina grossolana (anche di questo composto ridotto a farina più o meno fine fai una parte da 250 grammi). Per quanto riguatda il Super Smog….come additivo va benissimo…Inoltre, usa anche un birfoood proteicizzato che farà da base legante (circa 250 grammi). Ora non ti resta che sperimentare; vedrai che otterrai una buona pastura e offrendo un fonte di cibo di buon livello nutrizionale. In bocca al lupo, sempre a disposizione per ulteriori info o curiosità. Glauco GRANA

    1. grazie mille ma il birdfood proteicizzato quale tipo ? tipo per canarini gialla , sempre 250 grammi il legante va bene se non uso birdfood uso farina bianca tipo 00 come allegante va bene questa faina bianca 00 o 0?
      ciao da Matteo Luppi

  26. Ciao Matteo,
    quello proteicizzato per canarini va benissimo (Raff, ecc). Non usare la farina bianca bensì come componente utilizza del semolino sempre nella dose da 250 grammi. Questa farina dal colore giallognolo è un ottimo legante; ti aiuturà a “chiudere” alla perfezione le tue boilies maison. Resto a disposizione per ulteriori approfondimenti. In bocca al lupo e fammi sapere al riguardo delle tue boilies non commerciali. Glauco GRANA

  27. ciao glauco sono Matteo come stai? volevo chiederti se va bene per fare le boilies? che mia consigliato un mio amico
    farina di mais
    farina di pellet al pesce
    farina alla vaniglia
    farina di semola
    e le parti liquide:
    6 uova
    10 ml di attratore big fish
    5 ml di tutti frutti (e mettere insieme e in più miele di accacia alla fine)
    ciao da Matteo

  28. ps secondo me non va bene perché ci manca il bastoncini per cannarini quella gialla? o altre farine e liquidi diversi?
    ciao da Matteo

  29. Ciao Matteo,
    in effetti userei il classico birdfood per canarini che ha anche proprietà leganti oltre ad un ottimo contenuto proteico. poi ti consiglio la farina di pesce utilizza però quella di buona qualità per abbassare il valore proteico (generale) ti servirà una farina povera come quella di mais. Infine, la farina di semolino oltre ad essere estremamente digeribile ti aiuterà nella fase di manipolazione o di rullaggio delle stesse boilies. Ok per un aroma fruttato poi un p di miele conferirà al composto un’impronta dolciastra. Meglio utilizzare un attrattore liquido sweet ne bastano 20 ml per chilo. Ora non ti resta che assemblare il tutto provarle sul campo. In bocca al lupo..Glauco GRANA

    1. ciao glauco sono matteo come stai? ti volevo chiederti se l esca meta noce brasiliana e meta pop up sintetica e un goccio di liquid all flavour allo scopex ?
      se faccio una pasturazione di un method prendo il pellet (fish) e lascio 2 giornate per mettere nell acua prendere farina di vaniglia, farina di mais, liquid allo scopex e agg. bastoncini per cannarini quelli gialli va bene?
      ciao da matteo

  30. ciao Glauco sono Matteo come stai? ti volevo chiederti se va bene questa ricetta per fare le boilies:
    1-farina di mais
    2-farina di semolino o anche di semola
    3-bastoncini per canarini (giallo)
    4-farina di vaniglia
    parte liquida:
    liquid full cream e un po’ di miele (d’acacia)

    1. Ciao Matteo,
      certo che può funzionare, l’importante come sempre è adoperare una giusta parte legante e anche che il composto goda di un certo contenuto proteico, intorno al 30%. Al posto dei bastoncini usa proprio un postoncino proteicizzato quello per canarini va benissimo (250 grammi su un globale mix 1kg). Per quanto riguarda la parte liquida aggiungi un 10 ml di olio di oliva non di più considerando il periodo. Fai delle prove prima magari impastando 500 dei sfarinati da te elencati, così sarà più facile trovare le giuste proporzioni. In bocca al lupo
      Glauco GRAN

  31. e un altra ricetta per fare le boilies………..
    1-farina di mais
    2-farina di semolino o di semola
    3-bastoncini per canarini (gialli)
    4-farina di vaniglia
    parte liquida:
    liquid alla banana e un po’ di miele (d’acacia)
    queste due ricette per fare le boilies durano tutto il periodo dell’anno? oppure solo d’inverno???
    ciao da matteo

    1. Ciao Matteo,
      per aumentare la tua granulometria ti consiglio di aggiungere almeno 30 grammi di semi di niger; in inverno bisogna che le nostre esche assorbano velocemente l’acqua. Considerando le farine da te elencate un liquido alla banana va benissimo; e poi non dimenticare il super smog di consentirà di fare la differenza in particolare per la circostanza risulta perfetto lo sweet. Otterrai un’esca polivalente perchè anche il pastoncino ti aiuterà a far “respirare” meglio la boilies…In bocca al lupo. Glauco GRAN

  32. ps: per fare le boilies:
    parte secca e uguale cambio solo la farina di vaniglia e ci metto farina di pesce, farina di arachidi, e un po’ d’aglio solo 2-3 gr.
    e la parte liquida scambio solo liquid alla banana e ci metto 5ml di scopex, e 5mlfull cream e 10 o 15gr di cannella.
    va bene per tutto il periodo dell’anno???
    ciao da Matteo

    1. Certo Matteo che vanno bene…devi sempre avere fiducia in quello che fai. Man mano acquiserai sempre più dimestichezza nel fare le boilies, soprattutto riuscirai ad apportare le giuste modifiche in fatto di proporzioni..considera che la farina di mais è un mix povero così come il semolino pertanto porterà un certo equilibrio nutrizionale un’altra farina dall’elevato apporto proteico. Poi il campo ti dirà…o meglio la miglior risposta sono le catture; con convinzione e non arrenderti se magari il risultato tarda ad arrivare. Avanti Tutta!!!

  33. A cosa devo fare attenzione per mettere insieme al mix la farina di pesce? Se io metto le uova nel mix devo mettere solo l’albumina oppure anche il tuorlo?
    ciao da Matteo Luppi

  34. Ciao glauco sono Matteo come stai? ti volevo chiederti se il caffe con il mais, farina di semolino, e il Birdfood con la farina di pesce e farina di vaniglia e farina di arachidi e aglio e canella, latte in polvere.
    e parte liquida
    1 cucchiaio di miele acacia – full cream – e 1 uovo
    il caffe attirano le carpe più curiose e sospette ?
    questa ricetta per fare le boilies dura tutto l’anno?
    va bene questa ricetta per fare le boilies o forse o sbaliato?????
    ciao da Matteo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *